FAQ

Domande ferventi

Quali sono risultati in termini di costi/benefici a breve/medio/lungo termine sull’immobile e la qualità della vita?

I costi /benefici di fatto vanno a migliorare rispetto a quanto spendiamo e viene a ripagare i costi diretti, indiretti, occulti a breve/medio/lungo termine rispetto al calcolo energetico, qualità dell’acqua, biosicurezza e rotture del piping idraulico/edile dovute al calcare. In un sistema produttivo/commerciale in termini di costi/benefici non è nemmeno calcolabile se pensiamo al valore umano dei dipendenti e ad un fermo o rallentamento aziendale di fatturato.

Quali vantaggi si ottengono nel trattare con le nostre tecnologie in circuiti?

Quali vantaggi si ottengono nel trattare con le nostre tecnologie i circuiti idraulici? I vantaggi che si ottengono sono molteplici, ne analizziamo solo quattro che riteniamo essere i più rilevanti lasciando altri ai nostri consulenti tecnici dopo l'analisi tecnica del vostro impianto: 1) risparmio energetico: vale quanto detto in merito alla produzione di acqua calda sanitaria e di riscaldamento, circuito pulito minori costi: il sistema inoltre non usa più sale, acqua per rigenerazioni, elettricità, diminuisce i consumi di gas, non altera la pressione e la portata di acqua degli impianti esistenti; 2) durata degli impianti, caldaie ed elettrodomestici che usano l’acqua: il sistema agisce nelle condutture in ferro, acciaio, ottone e plastica prevenendo e agendo sul calcare e ossidi ferrosi che si formano al loro interno, a causa del processo di ossidazione del ferro e proveniente anche dall'acquedotto; questo scaturisce dalla presenza nell’acqua di ossigeno disciolto che andremo a controllare, mentre la velocità di ossidazione, che comporta corrosione, è data dalla conducibilità elettrica dell’acqua; il sistema riduce la quantità di ossigeno libero disciolto pertanto riduce il processo di corrosione delle condutture allungando la vita dell’impianto e delle caldaie e la diminuzione dei costi; 3) se sciolgo il calcare e i conglomerati agli ossidi di ferro libero completamente la tubatura stessa da alghe e amebe, nutrimento principale della Legionella con costi altissimi obbligatori di post intervento; 4) previene e riduce inoltre le correnti vaganti (principio galvanico) : infatti il calcare, interno ed esterno, agisce da ponte termico elettrico, catodo- anodo con conseguente lavori di manutenzione idraulici edili quantificabili anche con costi rilevanti. Tutti questi risparmi sono testimoniati e pubblicati dai nostri pregiati clienti su riviste di settore di cui pubblichiamo volentieri sia da tecniche dimostrate con strumenti riproducibili ovunque da ingegneri spiegati con dati scientifici.

Il trattamento dell’acqua con le nostre tecnologie modifica il valore di durezza misurato in gradi francesi?

No, il sistema non agisce come un addolcitore. La quantità di ioni calcio e magnesio, che determinano la durezza totale dell’acqua, rimane invariata. I gas alimentari inerti della formula brevettata iniettati nel fluido modificano la capacità di solubilizzazione e mantengono integro l’equilibrio tra il carbonato ed il bicarbonato presente nell’acqua evitando la formazione del carbonato di calcio anche ad altissime temperature oltre i 1000°C.

Oltre a impedire la formazione di depositi all’interno delle condutture rimuove quelle esistenti?

Si, le nostre tecnologie, solubilizzano tramite i gas nobili alimentari disciolti nell' acqua apportano ad essa alcune modifiche chimico fisiche in merito alla capacità di solubilizzazione, ciò fa sì che i sali precipitati tornino allo stato ionico, quindi passano in soluzione e di conseguenza eliminati nel flusso stesso in modo del tutto naturale in bio sicurezza.

Lo strato di calcare e di ossidi ferrosi che vengono solubilizzati e quindi eliminati compromettono la tenuta delle condutture?

No, se il livello di corrosione non è tale da averla già compromessa. Per questo a volte nel dubbio è meglio fare un'ispezione preventiva con i nostri tecnici se già all’esterno è evidente un danno. Le nostre tecnologie non utilizzano acidi corrosivi pericolosi ma solubilizzano a livello ionico il problema prima che si formi riportando allo stato come madre natura ci insegna.

Come viene installato?

Il sistema va installato a monte di ogni sistema dopo il contatore dell'acqua in entrata fredda al riparo dei raggi UV, ottimizzato per caldaie che lavorano fino ad oltre 1000 C° (l’unico al mondo, ottimo anche per le torri evaporative, navi da crociera, industrie civili e militari), pressione dell’acqua dai 1 bar di esercizio nominale a 40 bar e soluzioni speciali all’occorrenza. Locale interno areato non esposto ai raggi UV e alle intemperie. Temperatura di esercizio acqua in entrata O>2°C<30°C. acqua in uscita dopo trattamento anche oltre 1000° C.